home
circoli nelle Marche
diventa socio
appuntamenti
news
comunicati stampa
links amici
 

 
5x1000 a Legambiente
Convenzione dei Soci di Legambiente
SISMA CENTRO ITALIA
Progetti 8perMille Chiesa Valdese
Progetto Pluriennale Raccolta Differenziata Provincia AP
LE COMUNITA' DELL'ENERGIA
Life+Trota
GOLETTA VERDE E AREA MARINA PROTETTA DEL CONERO
LEGAMBIENTE E LE SCUOLE
CONSUMO DI SUOLO NELLE AREE COSTIERE
RIDURRE SI PUÒ NELLE MARCHE
PULIAMO IL MONDO
COMUNI RICICLONI PER LA REGIONE MARCHE
 

 
 
Iscriviti alla mailing list di
legambiente marche onlus
     
e-mail
     
nome
     
Informativa sulla privacy
accetto le condizioni
     
 
 
 
Chi-siamo: aziende e professionisti Area-clienti.com: produzione, vendita e servizi Scrivimi.net: ecommerce, vetrina prodotti, news, comunicati stampa Risparmio energetico Hotel Senigallia Alberghi Senigallia Videosorveglianza

RIDURRE SI PUÒ NELLE MARCHE

Edizione 2013/2014


Scarica il bando di selezione
Scarica la scheda di adesione in formato pdf
Scarica la scheda di adesione in formato word



Presentato il 2° bando di selezione delle migliori azioni di prevenzione dei rifiuti promosso da Regione Marche, Upi Marche, Anci Marche, Legambiente Marche, Federambiente e Unioncamere




“Centri del riuso, spinaggio (detersivi, alimenti, acqua, latte...) e attenzione agli sprechi alimentari che, secondo l'Osservatorio Eurostat sono di 149 kg all'anno per ogni cittadino italiano. Sono questi gli obiettivi che lanciamo a tutte le amministrazioni e ai cittadini in questa settimana dedicata in tutta Europa alla riduzione dei rifiuti – commentano Stefano Ciafani, vice presidente nazionale di Legambiente e Luigino Quarchioni, presidente di Legambiente Marche -. Questo territorio, in cui la raccolta differenziata ha raggiunto buoni livelli, è pronto per fare il passo successivo verso la riduzione dei rifiuti. Prevenire la produzione dei rifiuti, non significa solo attenzione all'ambiente ma anche un'opportunità economica e sociale che genera buoni processi produttivi e green economy”.

Questo il commento di Legambiente alla presentazione del secondo bando regionale “Ridurre si può nelle Marche”, sul tema della prevenzione dei rifiuti promosso da Regione Marche, Upi Marche, Anci Marche, Legambiente Marche, Federambiente e Unioncamere Marche.
Il bando, che intende premiare le migliori esperienze del territorio in tema di prevenzione e riduzione dei rifiuti, è rivolto a enti pubblici e privati, associazioni, aziende e imprese pubbliche e private, grande e piccola distribuzione organizzata, università, istituti di ricerca, istituti scolastici e a tutta la cittadinanza.
Potranno partecipare infatti tutti i soggetti della società civile che si sono adoperati per trovare soluzioni innovative ed efficaci al problema dei rifiuti, attraverso la loro riduzione.
Le azioni in concorso saranno valutate da una giuria composta dai rappresentanti degli enti promotori e dovranno avere come effetto la riduzione delle quantità di rifiuti prodotte (anche attraverso il riutilizzo dei materiali o l’estensione del loro ciclo di vita), la riduzione degli impatti negativi che questi producono sull’ambiente e sulla salute umana o la riduzione del contenuto di sostanze pericolose in materiali e prodotti. Verranno considerati criteri premianti, inoltre, il carattere innovativo dell’iniziativa, gli aspetti di comunicazione e coinvolgimento di operatori e fruitori, gli aspetti quantitativi di risparmio dei materiali, l’occupazione generata, il valore etico e sociale, lo stato di avanzamento e la sua replicabilità e trasferibilità. Una sezione speciale verrà dedicata al tema dell’anno in cui ricade questa edizione: il 2014 è stato infatti dichiarato l’Anno Europeo contro lo spreco alimentare.
Obiettivo del Premio è quello di creare un contesto e una cultura favorevoli alla prevenzione dei rifiuti contribuendo alla diffusione delle buone pratiche e valorizzando le esperienze che hanno saputo raccogliere le sfide e le opportunità offerte da un corretto, innovativo ed efficiente uso delle risorse.

Per partecipare al bando di selezione del Premio “Ridurre si può nelle Marche – edizione 2013/2014” è necessario inviare il modulo di partecipazione (disponibile sul sito www.legambientemarche.org) entro il 28 febbraio 2014 all’indirizzo e-mail: scientifico@legambientemarche.org; in alternativa, per posta ordinaria: Legambiente Marche Onlus via IV Novembre 78, 60018 - Montemarciano (AN).
La domanda potrà essere integrata di ulteriore documentazione informativa di supporto (relazioni, materiale fotografico, video, ecc.)
Per informazioni: scientifico@legambientemarche.org; tel 071200852; cell 3313943889

Le azioni premiate saranno pubblicamente presentate e valorizzate nell’apposita manifestazione di premiazione “Ridurre si può nelle Marche - edizione 2013/2014”. Le azioni inerenti la riduzione dello spreco alimentare saranno inserite in un'apposita sezione del premio.
Le schede pervenute entro i termini fissati e rispondenti ai criteri del bando saranno inserite nella banca dati di Federambiente, nel sito della Regione Marche e nel sito di Legambiente Marche.

L'iniziativa è stata presentata da Maura Malaspina, Assessore all'Ambiente, Agricoltura e Energia della Regione Marche; Stefano Ciafani, Vice presidente nazionale di Legambiente; Luigino Quarchioni, Presidente Legambiente Marche; Paolo Coraducci, Unioncamere Marche; Lino Secchi, Presidente Confservizi Cispel Marche; Bernardo Piccioli Fioroni, Federambiente, Gianluca Fioretti, Anci Marche e Massimo Sbriscia, Upi Marche.
Il bando ha il patrocinio di Confederazione Italiana Agricoltori Marche; Università Degli Studi Di Urbino Carlo Bo; Università Degli Studi Di Camerino; Coldiretti; Associazione Dei Comuni Virtuosi; Centro Servizi Volontariato Marche; Mdc; Symbola, Fondazione per le Qualità Italiane; Confindustria Marche.
Edizione 2016/2017
Edizione 2015/2016
Premiazione edizione 2013/2014
Edizione 2013/2014
Edizione 2012/2013
Edizione 2011/2012
Edizione 2010/2011
Edizione 2009/2010
documenti scaricabili
galleria fotografica
 

risorse

 
Clicca sulle voci sottostanti per espandere i box desiderati.
 
clicca qui per espandere o chiudere il box dei documenti scaricabili
 
clicca qui per espandere o chiudere il box della galleria fotografica